La motosega ti dà un grande aiuto nel giardinaggio, ma anche in diversi lavori di casa, dal taglio per la legna della stufa al bricolage. Ma come scegliere la motosega più adatta?

Sul mercato ci sono numerosi tipi di motosega, con caratteristiche e prezzi diversi. Se stai cercando la motosega più adatta alle tue esigenze, sai che ci sono vari fattori di cui tenere conto per fare una valutazione completa, che non tralasci nulla. Continua a leggere l’articolo perché li ricapitoleremo tutti.

Scegliere una motosega a seconda dell’utilizzo

Come e per cosa usi la motosega è, probabilmente, l’aspetto principale da considerare nella scelta della motosega. Si tratta, in realtà, di un macro-aspetto dalle tante sfaccettature, tutte da analizzare:

  • La tua esperienza: è la prima motosega che acquisti? O, invece, pensi di cambiare quella che hai?
  • La frequenza d’uso: quanto spesso sfrutti – o pensi che sfrutterai – la motosega? Poche volte all’anno, frequentemente o tendi a un uso intensivo?
  • Che tipo di lavoro fai di solito o prevedi di fare: curare la normale manutenzione delle piante in giardino o nel frutteto, spaccare la legna da ardere, abbattere e sramare alberi?
  • Su che piante lavori o lavorerai: di che diametro sono i rami e i tronchi da tagliare? Si tratta di legno tenero (come pioppo, larice, abete, pino) o duro (per esempio faggio, noce, quercia, ciliegio)?
  • In che ambiente tagli con la motosega: sei in un’area residenziale, in una zona piuttosto isolata in campagna, nel bosco?

Funzionamento e descrizione di una motosega

Esistono diversi tipi di motosega – ne pareremo nei prossimi 2 paragrafi – ma, a prescindere da ogni possibile classificazione, sono tutte composte da 3 parti fondamentali:

  • Gruppo motore
  • Organo di taglio formato dalla barra di guida e dalla catena
  • Sistema d’impugnatura

Il motore trasmette il moto alla catena mediante un pignone, cioè una ruota dentata. La catena scorre su una barra di guida scanalata ed è l’elemento tagliente della motosega, formato da 3 tipi di maglie – di guida, di taglio e di collegamento – allineate in successione e unite da rivetti.